È possibile fare a meno dei voti nella valutazione in itinere? È possibile usare la valutazione come mezzo di miglioramento dell'insegnamento e dell'apprendimento? Come organizzare l'attività didattica usando i riscontri descrittivi al posto dei voti? 

Diversamente dalla valutazione diseducativa, che è un processo semplice e sin troppo praticato, la valutazione educativa è una faccenda complessa e metterla in atto non è affatto scontato. I nostri due master, interamente a distanza con alternanza di attività sincrone e asincrone, nascono sulla base dell’emergente richiesta di supporto da parte di chi si confronta con la necessità di dotarsi di strumenti utili a contrastare iniquità, esclusione sociale e dispersione scolastica.

La valutazione educativa è concepita come processo che genera una conoscenza da impiegare nel miglioramento degli apprendimenti e dell’insegnamento.

Il Master in Valutazione educativa e formativa per il miglioramento dei processi di insegnamento e apprendimento (VALEDU) nasce tenendo conto dell’emergente richiesta di supporto da parte di chi, all’interno delle istituzioni scolastiche e educative, si confronta con la necessità di dotarsi di strumenti per il miglioramento di insegnamento e apprendimento in una prospettiva interessata a far fronte al rischio di iniquità, di esclusione sociale e dispersione scolastica. La valutazione educativa è da intendersi come strategia trasformativa e, dunque, come strategia didattica volta a generare una conoscenza da impiegare nel miglioramento degli apprendimenti e dell’insegnamento. Il Master offre supporto alla definizione, alla progettazione, alla realizzazione dei processi valutativi necessari allo sviluppo di attività didattiche efficaci ed eque, con particolare riferimento all’uso di riscontri descrittivi.

Il Master di I livello a distanza in valutazione educativa e formativa per il miglioramento dei processi di insegnamento e apprendimento intende promuovere nelle corsiste e nei corsisti lo sviluppo delle competenze metodologiche necessarie all’impiego della valutazione come strategia trasformativa per il miglioramento di apprendimento e insegnamento. Le abilità e le conoscenze necessarie allo sviluppo di tali competenze saranno obiettivo delle tre aree in cui è suddiviso il corso (area sociopedagogica, area didattica, area docimologica) che consentiranno alle corsiste e ai corsisti di progettare, costruire e realizzare dispositivi per la valutazione educativa.

Il corso è finalizzato alla formazione continua del personale in servizio in ambito scolastico e educativo (insegnanti, educatrici/tori, assistenti sociali, operatori/trici di servizi pubblici e privati, dirigenti scolastici, ecc.).

Il Master di II livello a distanza in “Valutazione descrittiva” si propone in continuità con il Master di primo livello in Valutazione educativa e formativa rispetto al quale approfondisce contenuti legati alla scelta di metodologie e strumenti utili alla valutazione descrittiva e amplia la connessione con le didattiche disciplinari, con l’inclusione, con l’intercultura e con lo sviluppo di competenze di cittadinanza e si pone, tra gli altri, i seguenti obiettivi:

conoscere metodologie e strumenti per impiegare la valutazione descrittiva come strumento di miglioramento dell’insegnamento e dell’apprendimento;

conoscere e sperimentare attività valutative descrittive in chiave inclusiva;

conoscere e sperimentare strumenti e metodi per la valutazione descrittiva in relazione a modelli di autovalutazione in particolare per la riflessività e percezione di sé;

conoscere questioni e metodi di valutazione descrittiva nell’insegnamento della matematica e delle scienze.

individuare le scelte didattiche e valutative più efficaci e inclusive nei contesti interculturali;

conoscere strumenti e metodi per mettere in atto la valutazione descrittiva tra pari;

conoscere strumenti e metodi per mettere in atto la valutazione descrittiva in ambito storico e filosofico;

conoscere strumenti utili per mettere in atto la valutazione descrittiva per lo sviluppo delle competenze di cittadinanza.

Il corso è finalizzato in particolare alla specializzazione del personale in servizio in ambito scolastico e educativo (insegnanti, educatrici/tori, assistenti sociali, operatori/trici di servizi pubblici e privati, dirigenti scolastici, ecc.) interessati ad avere ruoli di gestione di progettazione e coordinamento della valutazione e della auto-valutazione in accompagnamento e finale.


  • Richieste di iscrizione: fino al 15/01/2025
  • Bando di ammissione
  • I regolamenti dei due Master verranno pubblicati nei prossimi giorni
  • COSTI:
    I livello (Valutazione educativa e formativa):
    1000 €. I
    n base al Protocollo 110 e lode- siglato con la Funzione pubblica- si applica una riduzione a euro 700,00 per il personale in servizio nella pubblica amministrazione (compresi dunque i docenti della scuola statale).
    Importo prima rata: 500 € (scadenza 31/01/2025)
  • II livello (Valutazione descrittiva): 1500 €. In base al Protocollo 110 e lode- siglato con la Funzione pubblica- si applica una riduzione a euro 1200,00 per il personale in servizio nella pubblica amministrazione (compresi dunque i docenti della scuola statale). Importo prima rata: 750 € (scadenza 31/01/2025).

    Saranno esonerati dalla frequenza di due moduli (e dal relativo pagamento di euro 375) i corsisti che si iscriveranno all’intero Master e che abbiano conseguito o stiano per conseguire il Master di primo livello in “Valutazione educativa e formativa per il miglioramento dei processi di insegnamento e apprendimento”. Per loro il costo dell’iscrizione al Master di secondo livello sarà di euro 1125 (due rate da 562,5 euro) Questa riduzione non è cumulabile con ogni riduzione prevista all’interno del protocollo Pa 110 e Lode.